info-icon-24
Spedizione entro
da 3-5 giorni
info-icon-cost
Spedizione gratuita
da €69,00
info-icon-time
Fase di test
100 giorni
Consulenza e ordine gratuiti
warencorb Il tuo carrello 0 Prodotto - 0.00 EUR
Il carrello è ancora vuoto.

Congiuntivite nei cani: cause, sintomi e trattamento

Congiuntivite nei cani

La congiuntivite è comune nei cani e può avere cause molto diverse e persino verificarsi in alcune razze a causa di peculiarità anatomiche. Se la congiuntivite nei cani affetti viene riconosciuta e trattata tempestivamente, nella maggior parte dei casi sarà innocua e non causerà alcun danno permanente.


Di seguito, scoprirai quali sintomi possono indicare congiuntivite, quali sono i fattori scatenanti e cosa è necessario per il trattamento del tuo cane.

Possibili cause di congiuntivite nel cane

Il termine tecnico per l’infiammazione agli occhi è congiuntivite. In linea di principio, i fattori scatenanti possono essere suddivisi in cause infettive e non infettive. La congiuntivite infettiva viene sempre indicata quando è causata da agenti patogeni come batteri, virus, parassiti o funghi.

Una congiuntivite non infettiva nei cani può avere i seguenti fattori scatenanti:

  • Oggetti estranei negli occhi (ad es. Particelle di polvere)
  • Lesioni (ad es. Per graffio accidentale)
  • Allergie
  • Traumi (soprattutto quando si guida con il finestrino aperto)

Alcuni cani sono particolarmente inclini alla congiuntivite

Oltre alle cause citate, le peculiarità anatomiche possono anche portare ad una maggiore suscettibilità alla congiuntivite in alcune razze canine. Questo è particolarmente vero per i cani a testa corta, come il Bulldog francese o ilCarlino.


A causa della loro forma dell'occhio correlata all'allevamento, questi hanno spesso una lacuna palpebrale troppo piccola o troppo grande, il che rende i loro occhi particolarmente sensibili.


Inoltre, alcune razze come Bloodhound e Cocker Spaniel hanno anche un rischio maggiore di sviluppare congiuntivite a causa dei loro margini pelosi delle palpebre.

Forme speciali di congiuntivite nei cani

Oltre alla congiuntivite classica, ci sono anche alcune forme speciali che possono verificarsi nei cani.


Uno di questi è la cosiddetta congiuntivite follicolare (catarro congiuntivale cronico), in cui si formano piccoli linfonodi sul dorso della pelle di animali giovani, che irritano l'occhio e possono causare infiammazione.


Un altro è la cheratocongiuntivite sicca (infiammazione secca delle cornee e congiuntiva), causata da una produzione eccessiva di liquido lacrimale.

Sintomi di congiuntivite nel cane

La congiuntivite può verificarsi nei cani sia da un lato che da entrambi i lati. La congiuntivite infettiva di solito colpisce solo un occhio all'inizio e quindi spesso si diffonde all'altro occhio senza un trattamento tempestivo.


I sintomi tipici della congiuntivite nei cani comprendono arrossamento, prurito e lacrimazione. In molti casi, la fuoriscita di liquido , purulento o anche acquoso esce dall'occhio interessato.


Poiché la congiuntivite è spesso associata al dolore, gli animali malati spesso sbattono le palpebre e sono anche notevolmente sensibili al contattodegli occhi. Inoltre, l'occhio del cane può gonfiarsi a causa della congiuntivite.

Diagnosi della congiuntivite del cane da parte del veterinario

Se noti i sintomi menzionati nel tuo cane e sospetti che abbia una congiuntivite, è consigliabile una visita dal veterinario. Dopo un esame esterno dell'occhio infiammato, il veterinario di solito controlla prima se la cornea dell'amico a quattro zampe è danneggiata.


Se nota un corpo estraneo come causa di congiuntivite nel cane, lo rimuoverà con cura. Per diagnosticare la congiuntivite infettiva, il veterinario preleva un campione dalla congiuntiva dell'animale e lo esamina per appurare la presenza di eventuali agenti patogeni.


Inoltre, è comune che i dotti lacrimali del cane vengano controllati per occlusione come parte dell'esame. A tal fine, il veterinario utilizza uno speciale liquido verdastro che cade nell'occhio dell'amico a quattro zampe. Con i dotti lacrimali liberi, questo dovrebbe emergere dal naso del cane dopo un po’.

Trattamento della congiuntivite nei cani

Quali misure sono necessarie per un trattamento efficace della congiuntivite nei cani dipende dalla loro causa esatta. Se è stato attivato da un corpo estraneo, ovviamente deve essere rimosso e, se necessario, l'occhio deve essere trattato con un unguento antinfiammatorio.


Il trattamento della congiuntivite infettiva dipende dal tipo di agente patogeno. In caso di infezioni fungine, al cane viene somministrato un antifungino, mentre i parassiti vengono trattati con antiparassitari e i batteri possono essere contrastati con antibiotici.


Se la congiuntivite è una reazione allergica, il trattamento viene solitamente eseguito con gocce o unguenti contenenti cortisone.

Aiuto naturale per cani con congiuntivite

In caso di lieve irritazione oculare e congiuntivite, che non sono state causate da agenti patogeni, è spesso sufficiente, oltre alla rimozione di corpi estranei che potrebbe essere necessaria, trattare il cane affetto con colliri naturali per alcuni giorni.


In questo caso, consigliamo di utilizzare le gocce per la cura degli occhi Bellfor. Ingredienti selezionati come l'estratto di camomilla e l'aloe vera ti consentono di prestare particolare attenzione, in modo che gli occhi del tuo cane si calmino rapidamente e la congiuntivite dovrebbe presto scomparire.

Prognosi per cani con congiuntivite

La prognosi per i cani con congiuntivite è sostanzialmente positiva. Una congiuntivite non infettiva di solito guarisce molto bene e senza complicazioni significative, quindi i sintomi dovrebbero generalmente scomparire completamente entro pochi giorni.


Questo di solito si applica ai cani con congiuntivite infettiva. Tuttavia, è molto importante non interrompere il trattamento in anticipo. L'unguento o le gocce devono essere sempre somministrati per tutto il tempo prescritto dal veterinario. Altrimenti, c'è un'alta probabilità che la congiuntivite si presenti nuovamente dopo pochi giorni.


Senza trattamento, la congiuntivite nei cani può anche causare danni permanenti e, nel peggiore dei casi, persino portare alla completa cecità nell'occhio interessato.

Prevenire la congiuntivite nel cane

Prevenire la congiuntivite nel cane

Anche se la protezione al 100% contro la congiuntivite non è ovviamente possibile, esistono certamente alcune misure preventive utili per ridurre il rischio. In particolare, evita di esporre il tuo cane alle correnti d'aria. Ad esempio, quando si guida con un cane, i finestrini devono essere sempre chiusie.


Inoltre, dovresti prestare la necessaria attenzione agli occhi del tuo cane. Ciò è particolarmente vero per quelle razze che sono naturalmente inclini a problemi agli occhi. L'uso regolare delle gocce per la cura degli occhi Bellfor può aiutare a pulire gli occhi e ridurre la probabilità di congiuntivite nel cane.


Se il tuo amico a quattro zampe soffre spesso di congiuntivite a causa di un'allergia, l'iposensibilizzazione può essere utile, mentre le malposizioni delle palpebre dovute all'allevamento possono essere risolte solo con un intervento chirurgico.

La congiuntivite del tuo cane può essere contagiosa

Nota che la congiuntivite del tuo cane può essere contagiosa a seconda della causa. Se si tratta di una congiuntivite infettiva, dovresti quindi fare attenzione quando hai a che fare con il tuo amico a quattro zampe e lavarti immediatamente le mani, soprattutto dopo aver maneggiato collirio o l'unguento.

questa pagina è stata utile?

Scrivi una recensione

Cattivo
Buono
Dietologo
I Miei Dati
normale

Costole palpabili con copertura a basso contenuto di grasso, vita visibile dall'alto, elevazione della linea addominale visibile dal lato davanti al bacino.

Il Mio Peso
La Mia Attività
Il cibo per caninon deve contenere i seguenti prodotti
ORTAGGI E CEREALI
CARNE E PESCE
ALTRO
Problemi di salute
Bisogni speciali

Prodotti consigliati

13.32 EUR
443.92 EUR / 1 L
In imposta: I.V.A. 22% spedizione
watsapp-button-icon
bellfore motive